Google+ Followers

lunedì 16 marzo 2015

ROMANZI ROSA, CHE PASSIONE!!!!

Era un tempo in cui leggevo i  libri veri , quelli un po’ più impegnati….approfondimenti letterari, classici, opere teatrali, libri storici…mi sentivo spavalda, potevo avere quasi l’impressione di sentire la mia conoscenza crescere con l’avanzare delle pagine del libro.
Ora no.
Da quando sono diventata mamma full time prima di due, poi di tre…ho talmente poco tempo da dedicare a me stessa e a ciò che mi piace fare (la lettura rientrava tra le mie priorità vitali), che ho dovuto riconoscere che leggere libri troppo impegnativi , nel tempo che ho mentre bevo un caffè la mattina appena sveglia, o nell’intervallo che intercorre tra il tirarsi in piedi del tuo bambino dopo una caduta e…la caduta successiva (a cui seguirà un pianto al 100%, motivo  per cui interromperò del tutto il libro), o la sera nel breve tempo che si ha tra l’appoggio delle chappet nel letto e chiudere gli occhi (diciamo non più di 15 minuti a voler fare le ottimiste!); ha il sicuro risultato che, arrivata a pagina 20 non ho capito un’emerita sega e dovrei  ricominciare, ma a quel punto sono troppo sfavata per farlo!!
E QUI ENTRANO IN SCENA LORO!
I ROMANZI ROSA!
Te li ha fatti scoprire una tua amica(anche lei mamma) dopo che gli hai timidamente confessato che non riesci neanche più a seguire la trama di uno dei tuoi amati libri. E lei, senza batter ciglio, ti rivela che il perché sta nel fatto che sbagli libro!!! E così ti presenta l’intero mondo dei nuovi harmony. Prima di diventare mamma non li avevi mai presi in considerazione, ora invece…..sono il tuo pane quotidiano!!!! Già, perché questi romanzi rosa, oltre ad essere carini e poco impegnativi da poter essere letti, interrotti e ripresi, almeno un centinaio di volte al giorno, hanno anche il facile compito di farti evadere (almeno mentalmente) dalla routine di bambini e faccende domestiche e farti sognare un po’ ad occhi aperti.
Ma ogni medaglia ha il suo rovescio, e così oltre a farti vivere una vita parallela attraverso le varie protagoniste fanno si che ad un certo punto tu ti chieda con che razza di uomo hai deciso di passare la vita!!!! Eh già, perché i protagonisti maschili di questi harmony sono sempre maledettamente romantici, affettuosi,  dei veri gentleman; a parte essere anche alti, fisicamente notevoli, con occhi quasi sempre azzurri su capelli biondi o neri (che comunque entrambi vanno più che bene!) ,sempre innamorati persi delle donne che trovano (inizialmente alquanto bruttine e impacciate che poi diventano strafighe con un solo taglio di capelli azzeccato e degli abiti fatti su misura per loro!). Ah! e non dimentichiamoci che in ambito intimo sono degli dei del sesso che fanno godere le loro donne come…(va beh, sorvoliamo o divento scurrile!),la maggior parte delle volte sono pure sfacciatamente ricchi e spendono milioni per accalappiarsi la loro preda! E…avete notato che negli harmony non ci sono mai bambini nel mezzo?? ( un motivo ci sarà!!!!)
Ma poi alzi gli occhi dal libro per andare ad aprire la porta perché hanno appena bussato e chi entra?
Entra lui: Vic!
Vestiti da lavoro extra sudici, puzzolente  di sudore e materiale di lavoro, barba di almeno 3 settimane, capelli appiattiti sotto un cappello di lana dai colori improbabili, faccia devastata dalla stanchezza, che si toglie borsa, cappotto e scarpe e te le pianta all’ingresso e prima ancora di darti il bacio ti dice quanto è stanco e che probabilmente dopo 1 ora di pausa cena, pensa che tornerà a lavorare, causa una consegna urgente. Non è affatto ricco,non spende un capitale per sorprendermi e non ha nemmeno una sfumatura azzurra negli occhi…è biondo, ma vista l’immagine di insieme, questo si riduce ad un banale particolare senza troppa  rilevanza! Ah! E non fa l’avvocato, ma, notizia ancor più importante, condividiamo l’elemento sorpresa non menzionato negli harmony: due mostre e 1 topo, che non contribuiscono affatto al quadretto di romanticità d’insieme.
Quindi, si, il risveglio da questi romanzetti rosa non è da poco, roba forte, da restarci secche…quindi ATTENZIONE , ci vuole un minimo di preparazione per non schiattare all’impatto con la dura realtà!!!
D’altra parte però sfido io a scrivere un romanzo rosa usando solo mamme full time, babbi super lavoratori, bambini agitati e una quotidianità a tempo indeterminato…..
IMPOSSIBILE! (disse quella senza figli né sposata!)
Ma non per noi, mamme e donne, pilastri delle famiglie che sorreggiamo….
Noi il nostro Harmony lo scriviamo giorno dopo giorno, e siamo molto più brave, perché è dura rendere interessante una quotidianità che sembra essere sempre uguale. Perché è difficile amare lo stesso uomo per anni e continuare a vederlo sexy e attraente anche dopo 12 ore di lavoro. Perché è complicato amare i figli e abbracciarli ed esserci sempre anche quando hai il cuore sottosopra e l’unica cosa che vorresti è stare sola. Perché è difficile rinnovare l’amore di coppia ogni giorno e non accontentarsi della quotidianità e non smettere mai di reinventarsi e stupire e incantare e far rinnamorare ogni giorno la tua metà , di te…
Io leggo romanzi rosa al ritmo con cui si mangiano gli acini d’uva a capodanno…e vi dico una cosa…
Nessun uomo guarda quelle donne, come mio marito guarda me in certe sere…Nessuna donna viene abbracciata nell’addormentarsi con la dolcezza con cui mio marito mi abbraccia. E nessuna di quelle donne è forte quanto me nel sorreggere la propria famiglia anno dopo anno, dopo anno…
Ma d’altra parte ragazze, la nostra è vita vera….

Nessun commento:

Posta un commento